Zaini per macchine fotografiche digitali: migliori prodotti di Giugno 2021, prezzi, recensioni

Il settore fotografico offre un’ampia gamma di modelli di macchine digitali a cui poter far affidamento in base alle proprie esigenze artistiche e non. Che sia per passione, hobby o professione; esistono tipologie di macchine fotografiche adatte a tutti i tipi di contesti. Nel seguente articolo affronteremo un argomento apparentemente di poca importanza, eppure individuare il giusto zaino, e quindi contenitore della nostra macchina fotografica potrebbe rivelarsi un punto essenziale da non sottovalutare. Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere sull’argomento senza altri indugi.

Quale macchina fotografica è più adatta alle nostre esigenze?

L’acquisto di una macchina fotografica, si sa, potrebbe non essere una delle operazioni più semplici. Bisognerebbe prima capire cosa andremo a fare, che tipo di foto si vorrà ottenere e non meno importante il budget a disposizione per l’acquisto. Una volta chiarito questo punto cruciale, ed acquistata la nostra macchina fotografica, sarà impossibile non concentrare la nostra attenzione anche sull’acquisto di un relativo zaino che sia in grado di mantenere al sicuro da urti e danni la nostra preziosa macchina fotografica.

I punti chiave da valutare prima di acquistare il nostro zaino fotografico.

Quando arriva il momento di acquistare uno zaino fotografico, è bene considerare un fatto. Non è qualcosa che basterà comprare a caso o solo perché un modello lo riteniamo esteticamente bello. Uno zaino che si rispetti dovrebbe garantire i seguenti fattori:

  • Praticità.
  • Robustezza.
  • Capienza.
  • Sicurezza.

   

Ma cosa si intende quindi? Cosa significano davvero questi aspetti per uno zaino fotografico? Scopriamolo subito.

Praticità.

Consideriamo in primis che lo zaino è il fedele compagno di viaggio di qualsiasi fotografo che si rispetti. E per gran parte del tempo è posto sulle sue spalle. Proprio per tale motivo, è essenziale sceglierne uno che non arrechi una fatica eccessiva nel trasporto, meglio ancora se ergonomico, non troppo ingombrante in rapporto alla corporatura e che sia sostanzialmente pratico sia da indossare che da togliere. Tra l’altro uno zaino scomodo, potrebbe nuocere alla salute della schiena e rendere un incubo qualsiasi sessione fotografica. Per questo motivo, è meglio provarlo prima di acquistarlo. Così da non sbagliare.

Robustezza.

Un’altra qualità importante che dovrebbe avere un buono zaino fotografico, è proprio la robustezza. Grazie ad uno zaino robusto e rinforzato, la vostra attrezzatura fotografica non correrà alcun rischio. Ma cosa si intende per robusto? Ebbene per cominciare dovrà vantare cinghie grandi e con diversi attacchi, meglio se a prova di strappo. Ma soprattutto, le parti più accurate e rifinite dovrebbero essere l’imbottitura e il telaio. Proprio il telaio, in particolare, deve essere in grado di sopportare i possibili urti senza mettere a repentaglio l’attrezzatura riposta all’interno dello zaino.

Capienza.

Quando invece parliamo di capienza, è qualcosa in relazione al fotografo e all’attrezzatura in suo possesso. Di norma è consigliabile essere in possesso di due o più zaini così da adattare quello dalla capienza giusta per la sessione fotografica che si ha in mente di fare. Se ad esempio non avremo bisogno di un vasto parco ottiche da portare dietro, sarà sufficiente attrezzarsi con uno zaino più piccolo ma comunque capace di contenere il necessario. Al contrario, se la sessione fotografica sarà complessa e lunga, faremo meglio a portare dietro uno zaino in grado di contenere quanti più obiettivi e di altro utile. Questa considerazione è molto importante, perché gran parte degli zaini ritenuti di dimensioni grandi, risparmiano molto sull’imbottitura il che significa un rischio maggiore per l’attrezzatura all’interno, in quanto visto il maggior numero di componenti, potrebbero urtare con più facilità. Il consiglio, è quindi quello di utilizzare uno zaino dalle dimensioni rapportate al contenuto che si ritiene indispensabile.  

Sicurezza.

Quando parliamo di uno zaino fotografico sicuro, intendiamo tra le altre cose, la messa in sicurezza del contenuto che, al momento dell’apertura, non debba considerarsi in pericolo di caduta o spostamento improvviso. Per quanto riguarda il concetto di sicurezza in termini generici, invece, sarebbe bene valutare l’imbottitura interna dello zaino. La parola chiave è morbidezza! Anche l’argomento pioggia rientra nell’ambito della sicurezza: moltissimi zaini sono dotati di un rivestimento antipioggia incorporato. Questo accessorio, che comunque se mancante può essere acquistato a parte, è di vitale importanza, soprattutto se nel bel mezzo di una sessione fotografica si presenti una pioggia improvvisa. La giusta impermeabilità dello zaino, garantirà una protezione ottimale all’attrezzatura senza il rischio di infiltrazioni d’acqua. 

Quali tipi di zaini e borse fotografiche esistono in commercio?

Giunti a questo punto, non ci resta che chiarire quali tipi di zaini o borse, sono acquistabili per la nostra attrezzatura fotografica. Ecco qui sotto un rapido elenco riassuntivo.

  • Zaino fotografico da escursione.
  • Monospalla.
  • Zaino Multiuso.
  • Zaino formato trolley.
  • Borsa fotografica.

   

Zaino fotografico da escursione: Si ritiene essere il tipo di zaino adatto per lunghi percorsi e impegnativi tragitti naturalistici. Non troppo pesanti, capienti, robusti e idonei al trasporto di varie attrezzature come anche flash e treppiede.

Monospalla: Adatti per lo più a breve sessioni fotografiche in quanto non risultano particolarmente capienti e neanche il massimo della comodità.

Zaino Multiuso: Questi potrebbero confondersi con degli zaini generici, tuttavia alcuni sono muniti di giusti scomparti idonei al trasporto sia di una reflex che di un laptop o di altri accessori sufficienti per una gita fuoriporta di massimo 2 giorni. 

Zaino formato Trolley: Non è il massimo in fattori di compattezza e praticità. Diciamo sono più adatti ad un viaggio di breve durata dove serve trasportare un gran numero di attrezzatura. Poi sarebbe necessario sostituirlo con un altro tipo di zaino. Evitare un eccessivo contatto con la strada date le fastidiose vibrazioni delle ruote sulla superficie.

Borsa fotografica: La borsa fotografica è il contenitore per attrezzatura più classico che ci sia. Non eccelle in praticità di trasporto, tuttavia sarà in grado di contenere tantissimi oggetti utili e garantirà una notevole sicurezza data l’imbottitura conforme alle giuste aspettative. 

Prezzi per gli zaini fotografici.

In questo caso, parlando di prezzi, possiamo dire che variano molto da tipologia di modello a marchi più o meno noti. Tra i contenitori più economici troviamo i Monospalla e le Borse fotografiche. Prezzi tra i 25 euro e i 40 euro circa. Passando agli zaini, risultano già essere più costosi, soprattutto quelli per escursione e i trolley. Prezzi più o meno tra gli 80 euro e i 130 euro circa.

Siciliana laureata in Discipline dello Spettacolo e Comunicazione alla facoltà di Pisa. Appassionata di arte, musica e scrittura. Mi occupo di scenografia cinematografica e nel tempo libero scrivo romanzi in self publiscing. Mi diletto anche nella musica e nella pittura.

“La vita non sarebbe niente senza un pizzico di arte”

Back to top
menu
macchinedigitalieaccessori.it